Ci sono oggetti che nascono per necessità pratiche molto semplici, come quella del pescatore che ha bisogno di una seduta leggera da trasportare, facile da riporre e magari capace anche di contenere degli oggetti. A queste necessità ha pensato Henry Massonet nel 1968 quando ha creato lo sgabello Tam Tam. Non è un caso: da circa vent’anni ha fondato in un ex mulino di Nurieux -Volognat, piccolo villaggio francese, una fabbrica specializzata in utensili in plastica per la pesca: secchi, scatole e sgabelli. Quello che non ha immaginato Massonet è che nel giro di un anno Tam Tam diventerà uno degli oggetti più venduti al mondo e non grazie a un pescatore. Nell’autunno del 1969 Brigitte Bardot viene fotografata da Alexandre Marchi per Paris Match, è seduta al centro del lussuosissimo salone de La Mandrague, la sua leggendaria casa di Saint Tropez, in primo piano ci sono due Tam Tam bianchi e argento che richiamano la silhouette della diva. Nei 12 anni successivi la Stamp di Massonet ne venderà 12 milioni.

Objects often arise from very simple pratical necessities, a fisherman, for example,  needs a seat light to carry, easy to store and maybe even capable of holding objects. At these needs thought Henry Massonet in 1968 when created Tam Tam stool. It’s no accident, twenty years before in a former mill in Nurieux Volognat, a small French village, he founded a factory specialized in plastic items for the fishing: buckets, boxes and stools. What Massonet didn’t imagine is that within a year Tam Tam became one of the top selling in the world and not thanks to a fisherman. In the fall of 1969 Brigitte Bardot was photographed by Alexandre Brands for Paris Match, she was sitting in the middle of the luxurious salon of La Mandrague, her legendary home in Saint Tropez, in the foreground there were two white and silver Tam Tam recalling the silhouette of the movie star. During the following 12 years the Massonet’s Stamp factory it sold sell 12 million stools.